Polignano a Mare: Trenitalia cambia gli orari dei treni senza preavviso

Ecco la lettera che il Movimento 5 Stelle ha ricevuto nella sua casella di posta elettronica appena pochi giorni fa che esprime disappunto per gli ennesimi “cambi di programma” del trasporto ferroviario che collega il nostro Comune a Bari. “Provvederemo a portare all’attenzione degli Uffici di Trenitalia questa lamentela dichiarano gli Attivisti M5S di PolignanoCi auguriamo che l’impegno preso da anni dal Sindaco Vitto nei confronti di tantissimi cittadini trovi finalmente un minimo di riscontro nella realtà. Infatti, da allora poco o nulla è cambiato per i pendolari del nostro Comune”.

Gentile M5S Polignano,

Vorrei raccontarvi quanto è accaduto questa mattina in stazione a Polignano a Mare.
Sono da anni una pendolare, in questi ultimi mesi ho utilizzato quasi ogni mattina il treno delle 10.01 per recarmi a Bari e Barletta, una corsa new entry di quest’anno e ben accolta da più persone, vista l’affluenza. Oltre tutto andava a coprire un buco di due ore che c’era per le corse per Bari dalle 9 alle 11.


È dunque con stupore che questa mattina mi sono accorta che questo treno non c’è più! Sul binario c’erano due turisti stranieri con valigie al seguito e un gruppetto di persone evidentemente in attesa di un treno che sul tabellone elettronico non era affatto segnalato come solito, neppure come CANCELLATO. Ho controllato dalla app di Trenitalia, che, a proposito, a seguito dell’ultimo aggiornamento è diventata più macchinosa e si disconnette di continuo, e mi accorgo che gli orari sono proprio cambiati: quello delle 10 sparito, resta quello delle 11, eliminato quelle delle 11.24 e il successivo e alle 11.30. Ma tutto questo senza alcun avviso in stazione del cambio orario (di stagione? ma c’era stato un cambio, annunciato, appena in giugno!).


Volevo credere di essere io in torto, ho quindi controllato sulla bacheca affissa nella sala d’aspetto sul primo binario: orario valido dal 10 giugno 2018 all’8 dicembre 2018, il treno delle 10.01 c’è!


Ma chi non ha una app o un turista dove dovrebbe “sbattere la testa” per dedurre il cambio di orari di Trenitalia? E poi, perché sopprimere corse proprio d’estate quando ce n’è più bisogno? Gli utenti aumentano con la presenza dei turisti, ma che figure facciamo?

 

                                       

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: