Fase-2 – Medici di famiglia: tele-visite e ricette online

Fase 2: per i medici di famiglia pugliesi televisite e ricette via mail Non sarà consentito, per evitare assembramenti, l’accesso in ambulatorio per richieste di prescrizioni di farmaci o esami possibili per via telematica o telefonica. I medici di famiglia pugliesi si preparano alla «fase 2» dell’emergenza Coronavirus autoregolamentandosi, in attesa dell’incontro chiarificatore con la Regione Puglia fissato per la prossima settimana. Fino a nuove disposizioni del governo regionale, Donato Monopoli, il presidente di Fimmg Puglia – il sindacato dei medici di base – ha fornito indicazioni su come organizzare il lavoro negli studi: l’attività ambulatoriale si svolgerà esclusivamente per appuntamento, previo contatto e valutazione telefonica; i medici continueranno ad assicurare, nei casi in cui non giudichino necessario il paziente in ambulatorio, il tele o video consulto a distanza con l’utilizzo di strumenti/piattaforme dedicate; non sarà consentito, per evitare assembramenti, l’accesso in ambulatorio per richieste di prescrizioni di farmaci o esami diagnostici possibili per via telematica o telefonica; le ricette saranno inviate attraverso email, sistemi di messaggistica o attivando il Fascicolo Sanitario Elettronico. Nel caso il paziente dovesse essere visitato di persona, l’assistito dovrà fermarsi all’ingresso in area delimitata per disinfettare le mani e indossare un paio di guanti e mascherina. I pazienti con febbre o con sintomi da infezione da Covid-19 non potranno accedere in ambulatorio; tutti gli appuntamenti dovranno essere programmati con cadenza tale da evitare o ridurre al minimo lo stazionamento del paziente in sala d’attesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: