Monopoli, fine settimana di “puzze”

E mentre si attendono i dati delle centraline dell’Arpa relativamente alla qualità dell’aria a Monopoli, sui vari gruppi social, in particolar modo “Respiriamo a Monopoli”, continuano le lamentele dei cittadini circa la questione cattiva qualità dell’aria. Le puzze continuano insomma e non vi è alcun controllo in città. La scorsa settimana abbiamo richiamato l’attenzione su due importanti argomenti, il cosiddetto progetto Among inerente il monitoraggio costante della qualità dell’aria con la partecipazione attiva dei cittadini, del quale non si hanno aggiornamenti, e la mancata concessione della Bandiera Blu a Monopoli che tra i requisiti prevede, tra l’altro, dati delle analisi a disposizione e facile reperibilità delle informazioni ambientali. Che ci sia connessione tra situazione aria/acqua e mancato riconoscimento della Bandiera Blu non possiamo al momento stabilirlo, ma che a Monopoli si stia da tempo navigando in un pantano riguardo alla problematica dei miasmi è un dato di fatto. A livello istituzionale non se ne parla, o se ne parla in maniera vaga e fumosa, senza nulla di concreto. Certo di mezzo c’è stato il tornado covid -19, ma ora che tutto sta ripartendo, ci si augura che l’Amministrazione Comunale di concerto con il Coordinamento delle Associazioni per la qualità dell’aria riprenda con solerzia non solo il dialogo, ma anche e soprattutto le azioni concrete delle quali, ad oggi, non è dato sapere nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: