Polignano, Pellegrini (FI) interviene sui buoni spesa

Buoni spesa, l’Amministrazione pronta a liquidare alcuni esercenti commerciali aderenti. Domenico Pellegrini di Forza Italia: “Dopo il nostro sollecito, finalmente qualcosa si muove”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Consigliere Comunale di Forza Italia Domenico Pellegrini relativamente ai buoni spesa.

L’Amministrazione comunale è pronta a liquidare alcuni esercenti comunali che hanno aderito al progetto dei buoni spesa. Ai due avvisi, hanno partecipato ben 29 attività, tra esercenti e farmacie. La convenzione sottoscritta con gli esercenti prevedeva che la liquidazione fosse effettuata a seguito di presentazione della rendicontazione, in una o più soluzioni, consistente nella consegna del modulo predisposto con l’elenco analitico dei buoni ricevuti e nella trasmissione di apposita fattura elettronica corrispondente al valore complessivo dei buoni rendicontati. A tal proposito, è bene ricordare che il comune di Polignano ha ricevuto dal Governo un contributo di 140mila e 768,06 euro, somma alla quale l’Ente ha poi aggiunto una cifra di qualche decina di migliaia di euro.

L’importo che è stato liquidato, per le prime attività che hanno presentato rendicontazione, ammonta a 5mila e 375euro.

Soddisfatto il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia. “Dopo il nostro sollecito l’Amministrazione Vitto ha deciso di attivarsi – spiega il consigliere Pellegrini – noi avevamo ricevuto in questi giorni tante segnalazioni da parte dei titolari delle attività commerciali aderenti per i pagamenti. Finalmente adesso, qualcosa comincia a muoversi. Le prime attività saranno liquidate e ci auguriamo che i tempi siano rapidi e certi, poiché anche gli stessi titolari delle attività si trovano in difficoltà economica e hanno problemi di liquidità. Noi cogliamo l’occasione di ringraziare tutte le diverse attività che si sono messe a disposizione dei propri concittadini in difficoltà – conclude Pellegrini – ma ci auguriamo che l’Amministrazione Vitto sappia rimediare quanto prima a questo ritardo. Noi continueremo a seguire la vicenda”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: