Mola, dura replica dell’opposizione

Riceviamo e pubblichiamo la nota delle liste civiche “Progetto Mola” e Lista “Giangrazio Di Rutigliano” che riportiamo di seguito:

“Incredibile! – si legge nel comunicato – Non era mai accaduto che ad osservazioni di carattere politico, da parte dell’opposizione, la maggioranza rispondesse con una serie di insulti. Questo accade quando da parte di chi amministra, i fatti e i contenuti scarseggiano. Potremmo rispondere per le rime allo stesso modo ma, non ci faremo tirare sullo stesso piano, ci differenziano spessore ed etica politica ed il tempo è galantuomo. Di contro è stato gratificante l’invito ricevuto da tanti cittadini a continuare nell’impegno finora dedicato e per questo ringraziamo pubblicamente tutti: cittadini, politici e amministratori locali che, privatamente o con commenti sui social e sulle diverse testate giornalistiche, hanno manifestato solidarietà ed hanno espresso il loro biasimo per l’atteggiamento subìto.
Proviamo comunque a prendere sul serio quanto hanno scritto i consiglieri e i referenti dei partiti “La Voce”, “Idea” e “Scelgo Mola” che compongono la coalizione del Sindaco Colonna e ci rivolgiamo a loro. Facciamo presente che è a dir poco infantile continuare a dire “e quando c’eravate voi cosa avete fatto?”. Questa “litania” ricorda tanto quel “Vincenzo m’è padre a me” usata dal piccolo Peppiniello per cavarsi d’impaccio nel film “Miseria e nobiltà” con il grande Totò. Una litania che potrebbe piacere forse ai vostri tifosi (magra consolazione) ma al resto dei cittadini interessa sapere e, soprattutto, vedere cosa siete in grado di fare voi!
Durante la vostra presentazione in campagna elettorale avete parlato di capacità, competenze, di professionisti e migliori menti al servizio del paese. Orbene, dimostratelo con i fatti!
Sono già trascorsi due anni dall’inizio della vostra amministrazione e vi avvicinate a metà mandato, il giro di boa è vicino, smettetela di annaspare e stupiteci!
I provvedimenti che avete elencato a certificazione dell’operato dell’Amministrazione sono tutti, nella migliore delle ipotesi, in uno stato pressoché larvale e lacunoso e voi continuate ancora a giocare a chi è più bravo, più buono e più bello!
Uscite dal mondo virtuale dei social e tornate nel paese reale.
Intanto noi, anche a costo di dispiacervi, non staremo zitti; continueremo a svolgere il nostro ruolo di opposizione politica (mai con attacchi personali), con puntuali riferimenti alle molte criticità che persistono nel nostro paese e continueremo a fare proposte per migliorarlo.
Lo stato comatoso in cui versa il paese è sotto gli occhi di tutti, ma voi evidentemente non siete neanche nella condizione di accorgervene!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: