Manisporche, “Monopoli bike, progetto vecchio e inadeguato”

Mentre l’Amministrazione Comunale di Monopoli ostenta con entusiasmo il progetto “Monopoli bike”, il Movimento Manisporche lo reputa vecchio e inadeguato e lo fa attraverso una nota pubblica che riportiamo.

“Mentre diverse città in Europa, in Italia, in Puglia colgono “l’occasione” del coronavirus per ridisegnare la propria mobilità – si legge nella nota – progettare piste ciclabili, rivedere i propri spazi… questo è il massimo che la nostra Amministrazione riesce a pensare per Monopoli.

Rilanciare in pompa magna, in conferenza stampa, un vecchio progetto minimo di bike sharing che non soddisfa le esigenze della città, non rilancia la mobilità sostenibile e che sarebbe già dovuto essere attivo a pieno regime dallo scorso anno, nei meandri del contratto con Gestopark sulle aree blu.

In sostanza per Monopoli non cambia nulla, se non qualche ruota di bicicletta gonfia in più.

Il tutto si aggiunge al silenzio sulle domande fatte dal nostro movimento su alcuni temi cruciali per la nostra città.
Silenzio sulla pedonalizzazione di Piazza Vittorio Emanuele.
Silenzio sul sostegno alle nuove attività e a quelle che non insistono su aree pedonali.
Silenzio sulla riapertura degli spazi culturali e sulle modalità alternative della loro fruizione.

Sbagliamo a ritenere che Monopoli meriti molto di più?

p.s.: consigliamo all’amministrazione, quantomeno, di chiedere a Gestopark di aggiornare la pagina fb “Monopoli Bike”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: