Monopoli, grosso successo per “Ferma l’onda alla cultura”

Nello splendido scenario dello stabilimento centenario del lido Pantano in Monopoli, venerdì 3 luglio Tina Ottavino ha organizzato per la rassegna culturale ‘FERMA L’ONDA ALLA CULTURA”, nell’ambito della quale è stato presentato il romanzo dell’autrice Tranese Maria Giuseppina Pagnotta, “Profumo di bergamotto” (edizioni Magister). L’organizzatrice, Tina Ottavino, non è nuova all’organizzazione di eventi culturali a Monopoli. A tal proposito ricordiamo che la rassegna FERMA L’ONDA ALLA CULTURA ha avuto inizio 5 anni fa partendo da   lido Pantano. “Sono 20 anni che organizzo con la mia a.p.s. AleXott associazione con sede operativa sita in Monopoli, uno dei miei salotti naturali come quello teatrale tra le vigne, scorci in borghi antichi , stradine, spiagge – di dice l’organizzatrice – soprattutto eventi  legati alle istituzioni militari    volti al mare nella stagione estiva”.

L’ evento è stato organizzato in collaborazione con A.N.M.I. ( gruppo di Monopoli), presieduta dal luogotenente Martino Tropiano, non nuovi nel promuovere manifestazioni di tipo istituzionale in rappresentanza della M.M. e non solo, sensibili partecipativi nelle attività culturali come quella in oggetto e con   L.N.I. (sez. di Monopoli) presieduta dal neo presidente Angelo Alò , sostenitore    della cultura tra   onde e sport: “ogni buon navigatore – ha detto Alò – durante la navigazione possiede un buon libro come compagno di viaggio. Alla presentazione sono intervenuti: Michele DE PINTO (Amm. Cons. Naz. ANMI Puglia sett/Basilicata), Pasquale TRIZIO   presidente dell’A.N.M.I. (gruppo di Bari), Gesumino LAGHEZZA (Ref, Rg. ANMI. Puglia  sett/Basilicata)  Nicola LAMPIDECCHIA  ( pres. ANMI sez, di TRANI) Rosanna PERRICCI ((ass.alla cultura del comune di Monopoli), Luigi LEOTTA (membro comit.dir. SIPBC Puglia).

La serata ha visto la partecipazione di oltre cento persone, ed è stata organizzata nel pieno rispetto delle normative covid-19 da Ninni Vadalà titolare della location. I partecipanti, per la verità, avrebbero potuto essere molti di pià, ma non è stato possibile accettare altre prenotazioni: “la promessa – dice Tina Ottavino – è di ritrovarsi al più presto in un altro evento che si terrà in data da definire, per tutti coloro che non hanno potuto parteciparvi. Il mio intento è stato quello di ritrovarsi, attraverso un momento di aggregazione, dopo un lungo periodo d’isolamento che io stessa ho vissuto come contagiata. Il coinvolgimento, condiviso con entusiasmo, è stato peraltro impreziosito dal magico scenario del tramonto che ha caratterizzato il momento   delle letture dell’autrice, sfumando l’ambiente di colore rosso. Solita nel voler promuovere il territorio che ospita i miei eventi, non sono mancati   prodotti sponsorizzati e omaggiati ai presenti, come i pomodori coltivati con il sistema idroponico dall’azienda agricola Lapietra e   bellissime orchidee sempre gentilmente offerte da Giuseppe Lapietra vivaio, due innovate realtà affermate nel territorio monopolitano e non solo”.

A far conoscere l’autrice alla Ottavino è stato il C.V.(CP) Alessandro Ducci della direzione marittima di Bari che ha svolto il ruolo di relatore grazie alle sue alte competenze ed esperienze marittime attinenti al tema trattato durante la serata ,ovvero il periodo delle due guerre mondiali. A sostenere l’iniziativa nel luogo in cui esercita il comando è stata   T.V. (CP) Adriana Prusciano, comandante dell’ufficio circondariale marittimo di Monopoli.

La professionalità musicale del TRIO BAND ARCOBALENO che si è esibita sulle note emozionanti   evocando il periodo storico della prima guerra mondiale ha fatto il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: