Da Limbiate a Polignano: Claudio pedalerà 1250 km per le Terapie Intensive Neonatali

Pedalerà verso il sud: da Limbiate a Polignano a Mare e poi a Lecce, per un fine nobile: richiamare l’attenzione sui bambini in Terapia intensiva neonatale. Il protagonista di questa sfida è Claudio, papà di tre bambini e marito di Isotta. Uno sportivo che ama l’avventura, la natura e la vita. Claudiano, come lo chiamano gli amici per il suo modo di fare simpatico e scanzonato, ha deciso dopo il periodo di lockdown e di isolamento trascorso accanto alla sua famiglia, di ritrovare il suo equilibrio in un viaggio che unisce i suoi ricordi e le sue passioni. «Un viaggio on the road racconta – ed un traguardo da raggiungere pedalando con due obiettivi in testa: dimostrare ai miei figli e a quelli di altre migliaia di genitori che nulla è impossibile e che una lunga pedalata oltre a far bene alla salute può contribuire ad accendere i riflettori sui bambini della Terapia intensiva neonatale». Un modo per dare voce a questi piccoli nati prematuri o con patologie neonatali che, loro sì, percorrono ogni giorno un lungo e difficile cammino per raggiungere una meta preziosa: la vita. Claudio pedalerà da Limbiate (Milano), dove vive a Lecce, sua città d’origine. Un viaggio di 1.250 chilometri in 7 giorni, una sfida con sé stesso, la necessità di mettersi in gioco, la voglia di dimostrare che nulla è impossibile «Se si affronta una sfida con determinazione e perseveranza, fatica e sudore, se è veramente ciò che si desidera, allora la strada è solo lo spazio che ci separa dalla meta!». Claudio è pronto per il suo percorso a tappe che gli farà attraversare l’Italia. Manca davvero poco: la partenza è stata fissata il 18 luglio. Per avere una spinta in più a raggiungere il capoluogo barocco (il 25 luglio) e per condividere i momenti di difficoltà che si affrontano in un lungo viaggio, Claudio ha deciso di pedalare anche per «Intensivamente Insieme», un’organizzazione di volontariato che nasce dall’unione di genitori medici e infermieri a sostegno delle attività di Terapia intensiva neonatale. Come? Raccontando, via social e nelle sedi di tappa di «Pedalando verso il Sud» le difficoltà delle famiglie coinvolte nell’esperienza della Terapia Intensiva Neonatale, l’amore e la dedizione per i loro piccolini. A Polignano, Claudio incontrerà alcuni genitori e ragazzi di Polignano, Conversano, Castellana, Turi e Mola di Bari, tutti segnate da drammi familiari, che insieme a medici pediatri e rianimatori dei presìdi San Giacomo di Monopoli, Di Venere di Bari Carbonara e Pta Florenzo Jaja di Conversano sostengono il progetto «Intensivamente Insieme» e contribuiscono alla campagna di sensibilizzazione per un potenziamento delle Terapie intensive neonatali.
Le tappe di «Pedalando verso Sud»: 18 luglio Limbiate (Mi) – Guastalla (Reggio Emilia); 19 Guastalla–Ravenna; 20 Ravenna-Senigallia (Ancona); 21 Senigallia-Giulianova (Teramo); 22 Giulianova-Marina di Lesina (Foggia); 23 Marina di Lesina-Manfredonia (Foggia); 24 Manfredonia–Polignano a Mare; 25 Polignano a Mare-Lecce. (da La Gazzetta del Mezzogiorno)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: