Monopoli, c’era una volta il Centro Sociale

Quelli degli spazi aggregativi a Monopoli, evidentemente, sono progetti che nascono sotto una cattiva stella. Partendo da quanto sta accadendo a Musica d’Attracco, infatti, non possiamo non ricordare un’altra grande sfida portata avanti da una Giunta di centro sinistra alla fine degli anni ’90, proseguita con buoni risultati sotto l’assessorato di Antonio Rossani (AN) e giunta Laganà e poi progressivamente caduto in disgrazia fino allo stato in cui lo vediamo nelle foto da noi scattate questa mattina. Anche il centro sociale di via Gobetti era nato con l’intento di rappresentare uno spazio aggregativo per le associazioni da quelle giovanili e tutte le altre, ma pian piano l’idea iniziale si è persa per strada e la struttura è stata spesso gestita in via esclusiva da poche associazioni. Che dire poi della Palestra Comunale “Gino Alba” annessa alla struttura e oggi completamente abbandonata? La struttura era stata tenuta in vita dal prof. Lucio Mitrotti, insegnante di educazione fisica e importante rappresentante nel mondo sportivo monopolitano, poi il nulla. Peccato non riuscire a sfruttare le strutture comunali anche a favore di bambini e ragazzi della città che non possono permettersi di frequentare palestre a pagamento, ma come abbiamo già detto in premessa, alcuni progetti sembrano nascere, o forse sarebbe in caso di dire finiscono, sotto una cattiva stella.

Cosimo Lamanna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: