Feste e sagre, M5S “Ordinanza di Emiliano inapplicabile”

“Emiliano non può continuare a farsi campagna elettorale a spese dei cittadini. Dire che le feste popolari e le sagre, seppur autorizzate dalla Regione con apposita ordinanza, non ripartono per colpa dei sindaci è una falsità: si è solo limitato a diffondere linee guida, scaricando sui Comuni le responsabilità di applicare, pur sapendo che non hanno né le risorse né il personale per garantire la sicurezza e rispettare le prescrizioni. Prima di pubblicare l’ordinanza avrebbe dovuto preoccuparsi di dare ai sindaci uomini e risorse economiche, ma ha preferito come sempre pensare prima a se stesso con un provvedimento spot, che preoccuparsi dei pugliesi”. Lo dichiarano i consiglieri del M5S.

“Ci aspettiamo che la Regione – continuano – supporti i primi cittadini, invece di contribuire a generare il caos, creando false aspettative. Siamo stati i primi a chiedere interventi specifici per gli operatori dello spettacolo itinerante, i giostrai, gli ambulanti e gli artigiani delle luminarie, un patrimonio importantissimo per la nostra regione. Per questo non accettiamo che vengano presi in giro con ordinanze che la Regione sa essere di fatto inapplicabili dalle amministrazioni. In questo modo si mettono solo in difficoltà i sindaci, le cui segnalazioni avrebbero dovuto essere ascoltate. Emiliano si è rivelato nuovamente un presidente inadeguato: troppo semplice fare il magnanimo con la pelle degli altri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: