Parco Ripagnola ed emendamenti accolti

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Domenico Pellegrini, consigliere comunale di Forza Italia a Polignano a Mare.

Il Consiglio Regionale ha dato il via libera alla creazione del parco di Costa Ripagnola, ammettendo che in virtù della vocazione turistica della zona nell’area del Parco, è stata prevista la possibilità di concedere deroghe ai divieti solo per rilevanti motivi di interesse pubblico. Questo è appunto quanto stabilito nell’ultima seduta di consiglio regionale di pochi giorni fa, quando con 44 voti a favore e un contrario, è stato dato il via libera all’istituzione del parco di Costa Ripagnola, nel territorio di Polignano. Sono stati accolti buona parte degli emendamenti del Comune di Polignano, fatti propri dal consigliere Fabiano Amati (Pd), che hanno delimitato l’area. Il disegno di legge che istituisce il Parco Costa Ripagnola ha come obiettivo quello di garantire e promuovere la conservazione, il recupero e la valorizzazione del patrimonio naturale presente nei territori del comune di Polignano, ma in virtù della vocazione turistica delle zone nell’area del Parco, è stata prevista la possibilità di concedere deroghe ai divieti solo per rilevanti motivi di interesse pubblico e, comunque, nel rispetto delle finalità istitutive dell’area protetta e ferme restando le tutele previste dalla disciplina vigente in materia di paesaggio e beni culturali.

 

“E così il parco si farà, con gli emendamenti che ha proposto il Comune di Polignano – spiega il consigliere comunale Domenico Pellegrini di Forza Italia – questo è il potere delle elezioni regionali che sono ormai vicine. Infatti, inspiegabilmente, la Regione ha ritirato i propri emendamenti, tradendo così le promesse fatte alle associazioni ambientaliste. Siamo stati gli unici a dire fin da subito, che le scaramucce tra Vitto ed Emiliano erano soltanto la facciata di un piano evidentemente già pensato. Intanto, il nostro sindaco ha poco da cantar vittoria perché se si è raggiunti questo risultato è stato fondamentale anche l’apporto di Forza Italia all’interno della V Commissione. I nostri consiglieri regionali non hanno potuto far altro che votare gli emendamenti proposti dal Comune dopo che la Regione aveva ritirato i suoi. Emiliano ha fatto un clamoroso dietrofront pur di avere il sostegno dell’amministrazione di centrosinistra polignaese per le elezioni regionali. Dal canto nostro invece, abbiamo assistito per l’ennesima volta ad una mancata partecipazione della città alle decisioni di Vitto, oltre che allo svuotamento di funzioni della Commissione Speciale, che era stata istituita dallo stesso Vitto ma convocata soltanto per un paio di volte. Così si danneggia e si svuota la democrazia e la partecipazione in un paese – conclude Pellegrini – c’è ben poco da festeggiare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: