Il Comune di Bari stanzia 1 mln per 5400 banchi

I Comuni pugliesi, assieme all’Ufficio scolastico regionale, stanno lavorando per preparare le scuole alla riapertura di settembre. A fronte dei protocolli anti-Covid, si è reso infatti necessario l’acquisto di nuovi arredi per le scuole che dovranno accogliere gli alunni nelle classi secondo le nuove disposizioni. A Bari, ad esempio, è stata aggiudicata la gara da un milione di euro per la fornitura di arredi, suppellettili e attrezzature sostenibili per le scuole d’infanzia statali, per le primarie e secondarie di I grado e per gli asili nido comunali. La procedura è stata aggiudicata alla Vastarredo Srl con un ribasso del 3,51% rispetto alla base d’asta. “Con questi fondi – spiega l’assessora Paola Romano – contiamo già di poter acquistare circa 5.400 banchi/sedie, 1.300 armadi e qualche centinaia di attaccapanni”. Il Comune sta inoltre elaborando internamente la progettazione per gli interventi strutturali da realizzare per l’adeguamento degli edifici scolastici alle nuove misure. Si tratta di lavori per un importo di circa 700mila euro tra demolizioni e realizzazione di nuovi muri, infissi per assicurare una areazione continua degli ambienti, nuove aule e nuove rampe d’accesso. Contemporaneamente, con altri fondi per circa 220mila euro, gli uffici tecnici stanno predisponendo la fornitura di zanzariere per le finestre degli spazi adibiti alla refezione scolastica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: