ESCLUSIVA L’Ager blocca i rifiuti in arrivo dalla Calabria

DALL’UFFICIO STAMPA DEL COMUNE DI MOLA RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

COMUNICATO STAMPA

Nessun rifiuto dalla Calabria sarà smaltito nella discarica Martucci, l’annuncio dell’Ager nella riunione con i sindaci di Mola, Polignano e Rutigliano. Il sindaco di Mola, Colonna: “Abbiamo ribadito la non sostenibilità dello smaltimento in un territorio già messo a dura prova. Soddisfatti per disponibilità della Regione Puglia”.

La discarica di contrada Martucci non ospiterà i rifiuti provenienti dalla Calabria per motivazioni di carattere tecnico riguardanti l’impianto: è l’annuncio dato dal direttore dell’Ager, Gianfranco Grandaliano nel corso dell’incontro tenutosi ieri pomeriggio in videoconferenza tra i sindaci di Mola di Bari, Polignano a Mare e Rutigliano. A darne notizia è il sindaco di Mola, Giuseppe Colonna. L’incontro urgente era stato richiesto da ANCI Puglia nei giorni scorsi, a seguito della sollecitazione del sindaco Colonna che, insieme ai colleghi di Polignano e Rutigliano, non solo non condivideva la decisione della Regione Puglia di conferire i rifiuti provenienti dalla Calabria nell’impianto di Trattamento meccanico-biologico di contrada Martucci, ma lamentava anche l’assenza di confronto con il territorio interessato.

Nel corso della riunione, i sindaci hanno ribadito le ragioni della propria contrarietà al provvedimento. Pur condividendo il principio di solidarietà manifestato dal Governo pugliese, infatti, i sindaci hanno fatto presente che l’Area Vasta di contrada Martucci è attraversata da innumerevoli problematiche che riguardano in particolar modo la mancata messa in sicurezza del lotto 3 nel processo post gestione, per fallimento della Ditta che lo conduceva nonché del lotto 1, elementi tutti rinvenibili dalla accurate relazioni dell’ARPA PUGLIA di ottobre 2019 e gennaio 2020.

“Esprimendo piena soddisfazione per la disponibilità degli organi regionali – commenta il sindaco Colonna -si conferma la piena attività del Tavolo tecnico regionale composto anche dai Comuni di Mola e Conversano, finalizzato ad attivare le attività di monitoraggio e caratterizzazione dell’area vasta, già concordati con la Regione Puglia, nonché lo stralcio del sito di contrada Martucci dal nuovo Piano regionale dei rifiuti”.

L’Ufficio Stampa

6 giugno 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: