Elezioni a Conversano, sinistra devastata dalle divisioni

I personalismi, gli attriti che nulla hanno a che fare con la politica continuano a devastare la sinistra conversanese. E’ notizia delle ultime ore la imminente ufficializzazione della candidatura “di bandiera” del Partito Democratico, che punta su un militante, Gianvito Matarrese. Mentre il Psi insieme alle civiche punterà sul sindaco sfiduciato Pasquale Loiacono. Si tratta di due gruppi in perenne conflitto, una “guerra” tra le fazioni del “gruppo Damiani” che fa capo al vice commissario dell’Arif Vito e quello di Rotunno e Candela, persone politicamente invise ai più perchè divisive e litigiose ed improduttive. Questa la sinistra che alle prossime elezioni non avrà l’appoggio di Leu, Id, la neocostituita Rifondazione di Accardo e il gruppo giovanile Quark. Forze politiche, queste ultime, che si sono presentate nei giorni scorsi manifestando un profondo disagio per la situazione della sinistra conversanese bloccata da gruppi autoreferenziali e più interessati alla coltivazione dei propri orticelli. Non è un caso, infatti, che il progetto della decaduta amministrazione si sia sciolto a seguito di contestatissime assunzioni di amici di partito e di ricche consulenze affidate sempre a persone vicine alla sinistra. Queste vicende sono approdate anche sui tavoli dell’Anac (Anticorruzione) e dell’autorità giudiziaria: una brutta pagina per la sinistra di Conversano che per tornare ad essere politicamente credibile, dovrà rinnovarsi e agire in discontinuità con i vari Loiacono, Rotunno e Candele varie, ora specilizzatisi anche nella diffusione di notizie discutibili sulla loro Pravda: il giornale online Oggiconversano gestito dal Rotunno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: